News

Scopri le ultime notizie

Italia – Tassi negativi sui conti correnti o sui titoli di Stato

Italia – Tassi negativi sui conti correnti o sui titolo di Stato

Tassi negativi significa che per comprare un titolo di Stato o depositare una certa somma in banca,occorre pagare qualcosa.

Nel caso del tasso di deposito della Bce, sono le banche che, per depositare i loro soldi su un conto della banca centrale, devono pagare.

Nel caso dei conti correnti bancari, saranno i risparmiatori a dover remunerare la banca.

Alcuni paesi adottanto già questa procedura, in Germania ha iniziato con questa procedura Berliner Volksbank e Raiffeisenbank im Oberland che hanno applicato un tasso del -0,5% su depositi superiori a 100.000 euro.

In Svizzera, invece, è stata la Ubs ad applicare questa misura sulle giacenze superiori ai 2 milioni di franchi svizzeri, con un tasso negativo dello 0,75%, identica a quella applicata dalla Banca nazionale svizzera sui depositi.

Le danesi Jyske Bank e Sydbank si muovono sulla stessa linea con il -0,75% applicato dalla locale Banca centrale.

Pagare per lasciare i soldi su un conto corrente il tasso di negatività permette di renderli particolarmente sicuri, in quanto i livelli di eventuale svalutazione sono controllati e per questo motivo il risparmiatore è disposto a pagare.

Unicredit sarà la prima banca italiana ad applicare tassi d’interesse negativi sui depositi superiori a 100.000 euro, a partire dal 2020.

Articolo correlato