Banca centrale tedesca apre ai mutui a tassi negativi per comprare casa.

, , , , ,
Banca centrale tedesca apre ai mutui a tassi negativi per comprare casa.

In Danimarca, ci sono stati tassi di interesse negativi sui  mutui a dieci anni (tasso fisso negativo, di -0,5%) ad esempio presso la Jyske Bank.

Fino a poco tempo fa era sostanzialmente un non-senso dal punto di vista finanziario.

Il modello: il tasso mensile rimane lo stesso, ma il debito residuo viene ridotto di un 0,5 percento annuo.

Un mutuo per comprare casa a tassi negativi, cioè restituendo alla fine meno di quanto la banca ha dato in prestito.

Anche in Svizzera i primi istituti finanziari offrono tassi di interesse negativi.

A inizio agosto la terza banca della Danimarca, Jyske Bank, ha annunciato il lancio di mutui a dieci anni a tasso fisso negativo, di -0,5%, mentre la finlandese Nordea proporrà un mutuo a tasso fisso a 20 anni in Danimarca a tasso zero.

Finora, tuttavia, ci sono solo rimborsi per clienti istituzionali e prestiti a breve termine.

Fino a poco tempo fa era sostanzialmente un non-senso dal punto di vista finanziario.

In Germania, gli acquirenti di case stanno attualmente pagando solo lo 0,74% di interessi sui prestiti con un tasso di interesse fisso decennale, secondo Interhyp,

L’attuale barometro dell’andamento del tasso di interesse. Alcuni istituti richiedono interesse a volte solo lo 0,5 per cento.

La Bundesbank può anche immaginare tassi di interesse negativi sui prestiti immobiliari per il mercato tedesco.

Dato che i tassi negativi minano una delle voci principali di ricavo delle banche, il margine di interesse, vendere mutui a tassi negativi ma comunque a meno di quanto costa parcheggiare il denaro presso la Bce (ovvero -0,40%).
“Dal punto di vista economico può avere senso per una banca applicare tassi negativi su un prestito concesso piuttosto che pagare essa stessa tassi più alti per un uso differente», ha  dichiarato Joachim Wuermeling.

Attualmente, le banche nell’area dell’euro devono pagare più di 600 milioni di euro di tassi di interesse negativi alla BCE al mese, secondo i calcoli della Bundesverband deutscher Banken (Associazione federale delle banche tedesche).
Ciò equivale a un totale di 7,5 miliardi di euro per l’anno.