La Commissione Europea fa retromarcia sui pesticidi

,

La Commissione Europea ha annunciato il 6 febbraio 2024 il ritiro della proposta di regolamento sull’uso sostenibile dei pesticidi. La proposta, presentata nel giugno 2022, aveva sollevato numerose critiche da parte di ambientalisti, agricoltori e cittadini, che la consideravano troppo blanda e inefficace nel contrastare il declino della biodiversità e i rischi per la salute umana.

Le principali critiche alla proposta includevano:

  • Mancanza di obiettivi ambiziosi: La proposta non prevedeva la riduzione del 50% dell’uso dei pesticidi entro il 2030, come richiesto da diverse organizzazioni ambientaliste.
  • Esenzioni per alcune sostanze chimiche: La proposta escludeva alcune sostanze chimiche pericolose dai divieti e dalle restrizioni.
  • Mancanza di misure per la protezione della salute: La proposta non prevedeva misure specifiche per la protezione dei cittadini dai rischi derivanti dall’esposizione ai pesticidi.

La decisione della Commissione Europea di ritirare la proposta è stata accolta con favore da molti, ma alcuni hanno espresso la preoccupazione che possa ritardare l’adozione di misure adeguate per contrastare i danni causati dai pesticidi.

La Commissione Europea ha annunciato che presenterà una nuova proposta di regolamento entro la fine del 2024.

La nuova proposta dovrebbe essere più ambiziosa e tenere conto delle critiche ricevute.

È importante rimanere informati su questo tema e continuare a fare pressione sulla Commissione Europea affinché adotti misure adeguate per proteggere la salute umana e l’ambiente

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *