Bonus mamme: esonero della contribuzione previdenziale

,

Esonero contributivo per le lavoratrici madri: cosa c’è da sapere

L’esonero contributivo previdenziale è un beneficio che permette alle lavoratrici madri di non versare una parte dei contributi previdenziali.

Destinatarie:

  • In via ordinaria, l’esonero è rivolto alle lavoratrici madri con almeno tre figli.
  • Nel 2024, in via sperimentale, l’esonero è esteso anche alle lavoratrici madri con due figli.

Requisiti:

  • Per poter beneficiare dell’esonero, le lavoratrici madri devono avere un contratto di lavoro a tempo indeterminato.
  • Il figlio più piccolo deve avere un’età inferiore a 10 anni.

Come funziona:

  • L’esonero ammonta al 9,19% della retribuzione imponibile, fino a un massimo di 3.000 euro annui.
  • Lo sgravio contributivo viene applicato direttamente in busta paga.

Durata:

  • L’esonero dura fino al compimento del decimo anno di età del figlio più piccolo.

Cumulabilità:

  • L’esonero è cumulabile con altri benefici, come l’assegno di maternità e il bonus nido.

Come richiedere l’esonero:

  • L’esonero non è automatico, ma deve essere richiesto all’INPS tramite la presentazione di un’apposita domanda.
  • La domanda può essere presentata online, tramite il sito web dell’INPS, oppure tramite un patronato.

Per maggiori informazioni:

  • È possibile consultare il sito web dell’INPS o contattare un patronato.

Circolare INPS:

  • Circolare INPS n. 27 del 2024

Esempio:

    Anna, lavoratrice madre con due figli di 8 e 6 anni, ha diritto all’esonero contributivo nel 2024.

    L’esonero ammonterà al 9,19% della sua retribuzione imponibile, fino a un massimo di 3.000 euro annui.

    Lo sgravio contributivo sarà applicato direttamente in busta paga.

Si prega di notare che questa è solo una panoramica generale e che le specifiche regole possono variare a seconda del caso individuale. Si consiglia di consultare un esperto per avere una valutazione personalizzata.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *