Giornata mondiale del risparmio- Cresciuti in pandemia risparmio e povertà

, , , ,
giornata mondiale del risparmio

a giornata mondiale del risparmio ( World Savings Day), è chiamata anche World Thrift Day.

Il World Savings Day è stato introdotto per la prima volta come festa sotto forma di festività nel 1921. Anche se il concetto era sostenuto dalle banche di altri paesi, era difficile implementare il concetto ovunque.

La Giornata Mondiale del Risparmio è stata istituita il 30 ottobre 1924, durante il 1 ° Congresso Internazionale della Cassa di Risparmio (Società Mondiale delle Casse di Risparmio) a Milano , Italia .

La Germania ha affrontato sfide nell’influenzare le persone verso il risparmio poiché i cittadini della Germania non si fidavano delle banche dopo aver perso i loro risparmi nella Riforma monetaria del 1923.

Le banche di risparmio hanno partecipato attivamente alla promozione del risparmio e ricevuto sostegno da associazioni di donne, professionisti, associazioni sportive, il clero, scuole e varie altre organizzazioni. Il World Thrift Day è stato sostanzialmente promosso come una missione di crescita morale ed economica.

Il risparmio in molti paesi è considerato una fase di maturità sia del paese che della popolazione. Risparmiare denaro è importante per ottenere un migliore tenore di vita e per preservare l’economia.

Il primo Thrift Day nazionale fu celebrato nell’anno 1921 in Spagna e negli Stati Uniti. Tuttavia, in paesi come la Germania, la fiducia delle persone ha dovuto essere riacquistata dopo la riforma monetaria tedesca del 1923.

Il World Thrift Day fu promosso attraverso la propaganda e film educativi, trasmissioni, cori di canto, articoli di stampa, volantini, brochure, conferenze e manifesti.

Il World Thrift Day continuò dopo la seconda guerra mondiale e raggiunse l’apice della sua popolarità tra il 1955 e il 1970.

In molti paesi divenne praticamente una tradizione assoluta. Per esempio, il “Sparefroh” (significato letterale: “Buon risparmio”), l’amuleto ufficiale del risparmio in Austria ha guadagnato una tale popolarità che una strada è stata anche chiamata dopo di lui.

Nell’era degli anni ’70, il “Sparefroh-Journal”, che è una rivista educativa per i giovani che ha ottenuto una distribuzione di 400.000 copie.

Ancora oggi, l’educazione di Thrift è molto popolare nei paesi sviluppati perché la maggior parte delle persone in quei paesi crede nel risparmio di denaro e praticamente non esiste un singolo individuo che non possiede un conto in banca.

Il concetto di stimolare le persone verso il risparmio è ancora difficile nei paesi in via di sviluppo in cui il rapporto tra i conti di risparmio è molto basso.

Dai dati della Fabi sui comportamenti “finanziari” degli italiani da maggio 2020 a maggio 2021, i risparmi, negli ultimi 5 anni, l’ammontare complessivo del denaro depositato in banca è passato dai 919,1 miliardi del 2016 ai 1.130,3 miliardi del 2021, con una crescita del 23 (più 211,2 miliardi); solo nell’ultimo anno, sui conti correnti e sui depositi sono stati “lasciati” 59,9 miliardi in più (più 5,6%).

Le chiusure forzate del biennio 2020-2021, imposte per contenere la diffusione del contagio da Covid-19, e il generale clima di incertezza, causato dalla pandemia, hanno decisamente contratto i consumi degli italiani. Come conseguenza, i risparmi sono cresciuti a una velocità mai vista prima.

In due anni sono cresciuti risparmio e povertà insieme. Questo significa che la pandemia ha allargato le disuguaglianze.

La pandemia ha svelato un Paese lacerato da profonde disuguaglianze economiche, sociali e territoriali, e ha inoltre contribuito ad allargare ulteriormente i divari esistenti.

Oggi ci sono 2 milioni di famiglie in povertà assoluta, pari al 7,7% del totale e il valore più alto dal 2005.

Vuoi vendere casa? Affidati a CasePerLa soluzione immobiliare per le tue esigenze!