2019 Italia Richieste nuove erogazioni mutui in riduzione

, , ,
2019 Italia Richieste nuove erogazioni mutui in riduzione

Le richieste di nuove erogazioni hanno registrato  a livello nazionale una riduzione che sfiora il 10% rispetto allo stesso periodo del 2018, ciò è dovuto al clima di incertezza economica.

Le erogazioni dei mutui a livello nazionale, nel 2018, hanno subito una riduzione in misura dell’1% rispetto all’anno precedente.

Il 22% del totale nazionale dei mutui è in Lombardia e nell’ultimo anno si è ridotto del -2,7% rispetto al 2017, una flessione più accentuata rispetto al dato nazionale, al contrario di Milano la cui contrazione delle erogazioni si è assestata al -0,5%.

Le erogazioni di mutui sono però cresciute nel primo trimestre 2019, che hanno fatto segnare un aumento del +1,7% su scala nazionale, del +1,2% a Milano e provincia. La regione lombarda che si è caratterizzata per una crescita del 2,8%.

In Lombardia la maggior concentrazione di mutui erogati si registra nella fascia di importo compresa tra i 150 e i 250 mila Euro, analogamente a quanto si osserva anche a Milano, anche se per il capoluogo di regione è da sottolineare l’incidenza superiore alla media dei finanziamenti con importo oltre i 400 mila Euro.

In Lombardia il mutuo medio ammonta a 130 mila euro ed è in tendenziale aumento

La durata più frequente dei contratti di mutuo nel capoluogo lombardo supera i 25 anni, diversamente da quanto accade in Italia e in Lombardia, dove ci si attesta
maggiormente su durate fra i 15 ed i 20 anni.

L’età del richiedente mutuo, la quota prevalente si concentra nella classe tra i 41 ed i 50 anni ma si osserva una crescita a due cifre degli under 34 anni, soprattutto a Milano rispetto al resto della Lombardia e all’Italia nel complesso.

A fronte di un tasso di insolvenza dei mutui portatosi sui minimi storici e pari all’ 1,3% per mutui con ritardo nel pagamento delle rate di 90 giorni.

La somma erogata che supera il 70% del valore dell’immobile, si registra una concentrazione maggiore tra i clienti che non superano i 35 anni di età.