Banca Carige in amministrazione straordinaria da parte della Bce

Banca Carige in amministrazione straordinaria da parte della Bce

2 gennaio 2019 – La La Banca centrale europea (BCE) ha nominato tre amministratori temporanei (Fabio Innocenzi, Pietro Modiano e Raffaele Lener ) presso Banca Carige nel tentativo di salvare l’istituto di credito genovese in difficoltà dopo che non è riuscito a raccogliere capitali alla fine dello scorso anno.

Toti oggi pomeriggio via Facebook “Banca Carige è partner della Regione Liguria in molte operazioni di politica economica, nonché patrimonio irrinunciabile del territorio”

È il primo commissariamento di una banca italiana da parte della Bce e i provvedimenti di questo tipo venivano, fino a pochi anni fa, presi dalla Banca d’Italia.

Sotto il peso delle turbolenze, le azioni Carige hanno perso quasi il 90% del loro valore negli ultimi tre mesi sul mercato azionario di Milano, scambiando ben al di sotto di un centesimo di euro.

E l’agenzia di rating Fitch in ottobre ha abbassato il suo rating a CCC + con a Outlook negativo, avvertendo che la bancarotta era “una possibilità reale”.

Intanto il titolo dell’istituto ligure è stato sospeso dalla Consob.

La sospensione dalle negoziazioni “non si applica agli strumenti finanziari aventi come sottostante indici contenenti i titoli emessi da Banca Carige”, specifica la Commissione di controllo sulla Borsa.

Le scorte in banca sono crollate la settimana scorsa dopo che il suo board non è riuscito a raggiungere un accordo
di aumento di capitale, con il suo maggiore azionista il gruppo Malacalza si che si è astenuto dal voto.

L’aumento di capitale di 400 milioni è stato uno dei pilastri di un piano di ristrutturazione approvato dalla BCE.

L’emissione di nuove azioni sarebbe stata la quarta mossa del genere in cinque anni, un periodo che ha visto anche diversi dirigenti andare e venire.

Caseper
News