In Danimarca, costruita la prima abitazione a zero emissioni

In Danimarca, costruita la prima abitazione a zero emissioni

La casetta elegante ha ampie finestre e il tetto spiovente di una tipica casa scandinava, ma questa casa è diversa.

Si tratta di un’abitazione  con tecnologie innovative, completamente autosufficiente da un punto di vista energetico e che consta della possibilità di produrre energia in eccesso.

I Pannelli solari forniscono l’energia per i riscaldati a pavimento.

Cinquanta metri quadrati di celle solari generano elettricità.

Le finestre controllate da computer regolano automaticamente la temperatura interna.

Le finestre su tutte e quattro le pareti e un lucernario inclinato inondano il primo piano di sole.

Le tende integrate si attivano autonomamente per adattarsi al bagliore, inclinando le lamelle.

Per portare più aria fresca, il lucernario si apre con un sibilo.

Il suo tetto rivolto a sud è coperto da pannelli solari e celle solari, che tra di loro sfruttano più energia per mantenere gli occupanti al caldo e gli elettrodomestici in funzione.

La casa ha due televisori uno schermo piatto e una lavatrice, ma è senza lavasciuga per riuscire a rientrare nell’obiettivo di consumo energetico di 4000 KWh l’anno – un po ‘meno della media in Danimarca.

I pannelli solari forniscono acqua calda per i radiatori a pavimento, ma quando il sole non splende, entra in funzione una pompa elettrica. Per otto mesi all’anno, le celle solari producono energia in eccesso da vendere alla rete. Nei mesi invernali, la casa riacquista elettricità, ovviamente da fonti rinnovabili.