News

Scopri le ultime notizie

50 anni fa, nacque la rete di computer ARPAnet, predecessore di Internet

50 anni fa, nacque la rete di computer ARPAnet, predecessore di Internet

Il 29 ottobre 1969 nacque la rete di computer ARPAnet, predecessore di Internet, e avviene il primo scambio telematico di dati tra due macchine

Il contesto in cui si collocano gli inizi è quello della Guerra Fredda e della contesa tecnologica che ne derivò tra Stati Uniti e UnioneSovietica.

Un evento simbolico di questa contesa fu la messa inorbita del primo satellite artificiale da parte dei sovietici, lo Sputnik, nel 1957.

In risposta, l’amministrazione Usa concepì l’idea di creare un’agenzia il cui compito fosse quello di stimolare e finanziare la ricerca di basein settori che avrebbero potuto avere una ricaduta militare.

Nel 1958 ilCongresso approvò la costituzione e il finanziamento della Advanced Research Projects Agency, ARPA, la cui sede fu stabilitanell’edificio del Pentagono a Washington.

Appena costituita, ARPA indirizzò le sue attività nella ricercaaerospaziale.

Ma quando pochi mesi dopo tutti i programmi spazialivennero trasferiti (insieme agli ingenti finanziamenti) alla neonataNasa, per i dirigenti di ARPA fu necessario trovare una nuova area disviluppo.

Tale area fu individuata nella giovane scienza deicalcolatori.

ARPA, successivamento, con la venuta di Licklider, iniziò a creare una rete di collegamenti tra i maggiori centri di ricerca universitari nel settoreinformatico,
creandosi un gruppo di collaboratori che battezzò secondo il suo stile anticonformista Intergalactic Computer Network.

Lick rimase molto poco ad ARPA. Ma il suo passaggio lasciò un segno così profondo da influenzare tutto lo sviluppo successivo diquesta agenzia.

E tra le tante eredità, l’idea di far interagire i computer in una rete fu raccolta da Bob Taylor, giovane e brillante scienziato chiamato dal successore di Lick, Ivan Sutherland.

Taylor si rese conto in prima persona di quanto assurda fosse l’incomunicabilità reciproca che quelle possenti e costose macchine dimostravano.

Pertanto, si decise a sottoporre al direttore dell’agenzia, Charles Herzfeld, il finanziamento di un progetto volto a consentire la comunicazione e lo scambio
di risorse tra i computer dei vari laboratori universitari finanziati dall’agenzia.

Il progetto fu approvato e Taylor ebbe cartabianca: iniziò così la storia di Arpanet7, la rete di ARPA.

Il 29 ottobre 1969 nacque la rete di computer ARPAnet, predecessore di Internet, e avviene il primo scambio telematico di dati tra due macchine.

Infatti, uno studente laureato di nome Charley Kline seduto in un terminale ITT Teletype ad inviare per la prima trasmissione di dati digitali a Bill Duvall, uno scienziato che era seduto a un altro computer presso lo Stanford Research Institute (ora noto come SRI International) dall’altra parte della California.

Era l’inizio di ARPANET, la piccola rete di computer accademici che era il precursore di Internet.

Oggi, secondo le stime più affidabili, il numero di dispositivi collegati alle reti IP si avvicina a 20 miliardi, ben superiore al numero totale degli abitanti della Terra. Entro il 2022 dovremmo avere in media quasi 4 dispositivi collegati, contro i 2,4 del 2017.